AZIENDA

AZIENDA

Da più di 20 anni Tamellini s.r.l. opera sul territorio offrendo un servizio sempre all’avanguardia mantenendo un’alta qualità di stampa e professionalità. Abbiamo creato una struttura in grado di offrire il miglior servizio al miglior prezzo, attraverso un’organizzazione flessibile e dinamica.

La soddisfazione del cliente è l’obiettivo che ci prefiggiamo, tuttavia vogliamo essere noi i primi ad essere compiaciuti del lavoro svolto. Ogni lavoro viene seguito step by step, dalla progettazione alla consegna, per offrire un prodotto “chiavi in mano” e che rispecchi l’idea di partenza.

Dall’azienda che ha bisogno di rinnovare la propria immagine oppure uno studio grafico che necessita di una struttura di appoggio “flessibile”, troverete nella nostra azienda l’esperienza e la professionalità per la realizzazione di ogni prodotto.

 
ADV

ADV

Immaginate il meglio per coordinare e realizzare la vostra immagine aziendale. Il nostro staff ci permette di offrire un’analisi approfondita delle vostre esigenze e le migliori soluzioni grafico-tecniche per ogni aspetto realizzativo. Perché la promozione di un prodotto funzioni, è necessaria la corretta progettazione, coordinata fra tutte le singole parti della comunicazione. Dal logo all’immagine coordinata, dal catalogo al cd, dall’etichetta al packaging, dal sito internet al cd-rom, vi seguirà un unico interlocutore garantendovi la qualità globale e il miglior prezzo.

• La scansione a colori integrativa con le tarature ottimizzate per le prove di stampa digitali e per l’alta precisione di trasferimento computer-lastra (computer-to-plate CTP).
• La possibilità di creare prodotti creativi, di impaginare riviste, libri, cataloghi, booklet e tutto quello che concerne l’immagine coordinata.
• Servizi fotografici e di fotoritocco.

 


 
STAMPA

STAMPA

L’azienda dispone di tecnici e operatori stampatori di notevole esperienza e di macchine che possono lavorare in diversi formati, colori, garantendo lavori in tempi brevi e impeccabili.

Tutto questo ciclo risulta dinamico e versatile, in quanto disponiamo di macchinari specifici per le singole operazioni e di personale altamente qualificato. Per esigenze di bassa tiratura possiamo offrirvi ottimi risultati a prezzi concorrenziali attraverso il nostro service di stampa digitale, senza perdere di vista la qualità del prodotto.

La sala stampa è il cuore dell’azienda dove realizziamo tutti i prodotti per soddisfare al meglio le Vostre esigenze. Nella sala stampa si trovano Heidelberg Speedmaster e KBA.

Le nostre macchine da stampa di ultima generazione possono applicare in linea uno strato di vernice a base di acqua, riciclabile e biodegradabile opaco, satinato, lucido.


 
POST-STAMPA

POST-STAMPA

Date le odierne esigenze di velocità, qualità e prezzo, ci siamo focalizzati sull’offerta di una soluzione integrata con il minimo ricorso ai subfornitori. La maggior parte del lavoro che eseguiamo è fatto internamente, la nostra sala stampa è affiancata dal reparto confezione attrezzato.


• Punto Metallico, Omega

• Brossura Fresata

• Brossura a Filo Refe

• Rivettatura

• Fustellatura

• Lavorazioni e Applicazioni Manuali


 
CONTATTI
Tamellini s.r.l.
Viale del Commercio, 5 - 37041 Albaredo D'Adige (VR)
tel: 045-7001899 | fax: 045-6600363
E-mail: info@tamellini.it

CONTATTI







This is a captcha-picture. It is used to prevent mass-access by robots. (see: www.captcha.net)


 

Newsletter





News

05 Settembre 2014
Catalogo mostra, con copertina rivestita su carta corteccia,formato 27,5x31
 
08 Maggio 2014
Edizione riveduta e ampliata con documenti inediti Dopo 25 anni di assenza dalle librerie, finalmente
 
12 Luglio 2013
"Come stremata tu resisti..." VITTORE BOCCHETTA Dai Lager a Chicago a Verona, 60 anni di scultura, pittura e Grafica  
 
28 Febbraio 2013
Finalmente restituita al pubblico la più importante biografia di Filippo De Pisis, scritta da Nico Naldini
 
12 Dicembre 2012
Tamellini Printing Srl presenta: ALT
 

News

12 Luglio 2013

Vittore Bocchetta. Dai Lager a Chicago a Verona, 60 anni di scultura pittura e grafica / Catalogo della mostra


Tamellini Edizioni presenta il catalogo della mostra

 

"Come stremata tu resisti..."

VITTORE BOCCHETTA

Dai Lager a Chicago a Verona,

60 anni di scultura, pittura e Grafica

 

VERONA, PALAZZO DELLA GRAN GUARDIA, 18 LUGLIO-11 AGOSTO 2013

Tutti i giorni, dalle ore 10 alle 18, ingresso libero

 

L’Istituto Veronese per la Storia della Resistenza, con la collaborazione e il patrocinio del Comune di Verona e il contributo della Banca Popolare di Verona, presenta la mostra “Come stremata tu resisti….”, antologica dedicata a Vittore Bocchetta, che si terrà dal 19 luglio all’11 agosto 2013 in Sala Polifunzionale della Gran Guardia.

L’esposizione prende avvio da un saggio della produzione grafica dell’artista, riferita agli anni del suo impegno antifascista, che ha assolto militando del Cln di Verona (1943-1944), e della sua prigionia nei campi di sterminio nazisti di Flossenbürg ed Hersbruck. La mostra prosegue quindi con una selezione di studi preparatori e sculture che documentano cinquant’anni di lavoro ininterrotto, dalle opere che l’hanno fatto apprezzare negli Stati Uniti, dove Bocchetta ha vissuto per trent’anni, fino a quelle del suo ritorno in Italia, nel 1989, quando oltretutto ha lasciato nella città di Verona due monumenti alla Resistenza. Da non dimenticare intanto anche le altre commissioni pubbliche di Bocchetta: a Chicago, dove la municipalità già gli aveva affidato alcune grandi sculture all’ingresso della Biblioteca Nazionale, e recentemente a Hersbruck, in Baviera, con un monumento all’ingresso proprio di quel Lager dove Bocchetta ha passato il più duro anno della sua vita. Anche queste esperienze sono documentate nel percorso espositivo con i relativi disegni e progetti. Dialoga infine con il Bocchetta scultore anche una scelta dei suoi quadri, quasi tutti degli ultimi anni.

Il titolo della mostra riprende un verso della raccolta poetica Le occasioni, di Eugenio Montale, che richiama il tema centrale della vicenda biografica e artistica di Bocchetta: la resistenza; quella storica – intesa come reazione al regime fascista – e quella esistenziale, espressa nella sua volontà di sopravvivenza durante il periodo passato in campo di concentramento.

L’inaugurazione si terrà giovedì 18 luglio alle ore 17.00; la mostra rimarrà aperta al pubblico, con ingresso libero, fino al 12 agosto 2013 dalle 10.00 alle ore 18.00.

 

Vittore Bocchetta

Nato a Sassari nel 1918, Vittore Bocchetta vive la giovinezza a Verona, aderendo prestissimo all’impegno antifascista veronese e conoscendo così arresti, torture ed anche la deportazione in Germania. Riesce a sopravvivere e durante la lunga “marcia della morte”, all’arrivo anglo-americano, fugge, finendo davanti ad un campo di prigionia alleato, nel quale viene curato e nutrito.

Tornato a Verona, non riesce a trovare lavoro e, dopo la pubblicazione di una sua lettera di dissenso per un episodio di violenza scritta al giornale “L’Arena”, viene insultato e picchiato. Decide allora di trasferirsi all’estero e va a vivere dapprima in Argentina, dove riscopre la sua passione artistica, accantonata da giovane per lo studio, dedicandosi alla scultura e alla ceramica. All’avvento del regime di Perón, decide quindi di abbandonare il Paese, trasferendosi in Venezuela. Alla notizia però del colpo di stato di Pérez Jimenéz, nel 1958, mentre si trovava negli Stati Uniti, risolve di non rientrare più a Caracas, abbandonando là tutte le sue opere.

Poiché i suoi titoli non sono riconosciuti, negli Stati Uniti riprende gli studi, lavora come giornalista e critico d’arte e insegna Italiano, Spagnolo e Letterature Comparate in numerose e prestigiose università.

Continua intanto la sua produzione artistica e scrive diversi libri di letteratura critica, specialmente riguardante la letteratura spagnola di Cinque e Seicento

Nel 1989 torna a risiedere a Verona, dove da molti anni ormai si dedica con forte impegno a testimoniare la propria esperienza di antifascista e di prigioniero nei lager nazisti, incontrando spesso i ragazzi delle scuole.

Nel 2001 in Germania viene fondata un’associazione che porta il suo nome e che si occupa di testimoniare gli effetti della tragica politica nazista, promuovendo inoltre numerose sue mostre itineranti.